Lucia RAGUSA

Lucia Ragusa gioca I suoi numeri sull'es di un nuovo naturalismo disincantato e reale: dei raggi del miglior pittore che la Sicilia abbia mai avuto: il sole. E che sia interprete della sua terra, Lucia Ragusa non vi dubbio. Che la pittrice giunga ai clamori di un novello Blaue Reiter di kandiskiana memoria attraverso gli umori vegetali di una rivisitata geo-grafia (anzi, un neologismo: geocromia)mediterranea, argomento "a pagine verde", come direbbe Umberto Eco. Vi tanta tensione ed intenzione al superamento dell'immagine, all'astrazione dall'immagine stessa attraverso una sua macrosintesi, alla perdita delle forme, delle morfologie, (dell'impianto morfologico leggibile, accettato, codificato) da divenire la tela stessa, I suoi primi piani, le sue quinte, I suoi fondali, parte integrante e fragrante di questo nuovo naturalismo.

Il giardino

HOME

Paintings

SICILIAN ART

Ringhiera bianca